LA TRINACRIA E’ FEMMINA'
LA TRINACRIA E’ FEMMINA
Di Concerto Reading di Ilenia Costanza
Compagnia I VETRI BLU & CENTRO STUDI LA PARABOLA
Con Ilenia Costanza, Lorenza Vetro e Monica Tenev

Lorena Vetro - Cantastorie  - voce e chitarre

Ilenia Costanza - Cuntastorie - voce narrante e percussioni 

Monica Tenev – Flauto traverso, ottavino e bandoneon

Luci Gloria Mancuso

Fonica Danilo Caramanno

Scene Enzo Piscopo

Trucco Ida Montanari – MAKE UP SCHOOL

"Marconi estate"
Partita nel 2013 dalla Città del Gusto del Gambero Rosso, in cui Ilenia Costanza e Lorena Vetro raccontavano la loro terra preparando cazzilli e caponata, nel 2016 “La Trinacria è Femmina”, con un’orchestra tutta al femminile, debutta nella straordinaria cornice della Valle dei Templi di Agrigento, davanti al Tempio di Giunone, per proseguire in varie regioni, presentando anche il CD Live contenente i brani più significativi dello spettacolo.  “Considerateci le Gorgoni che danno senso alla Trinacria: Medusa, che rappresenta la perversione intellettuale; Steno, la perversione morale; ed Euriale, la perversione sessuale. Ma lasciamo a voi la distribuzione dei ruoli!” Un divertente e poetico concerto reading che racconta la Sicilia partendo dal lessico femminile delle parole che la caratterizzano...“Siccità è femmina...- dice la Costanza - Santa Rosalia e Sant’Agata sono femmine. Imprenditoria è femmina... selvaggia e disonorata però. L’emigrazione è femmina; la mafia lo è; la maschera di Pirandello e la roba di Verga.  Ma anche la vigna, la mandorla e l’arancia. E il pistacchio. Sì, perché da noi il pistacchio si chiama ‘a fastuca! E diventa femmina... come la bellezza!”.