SophiArtS - L'Atelier del Pensiero di Tiziana Sensi

SophiArtS - L'Atelier del Pensiero di Tiziana Sensi

STUDIARE NON E' MAI STATO COSI' DIVERTENTE.
  
Hannah Arendt: “La maggior parte del male nel mondo non proviene da cattive intenzioni, ma piuttosto dal non pensare."

P. A. Florenskij: “Il segreto della creatività sta nel conservare la giovinezza. Il segreto della genialità, nel conservare l'infanzia.”

La storia
OMS – Life Skills
E’ interessante rilevare che nel 1994, l’Organizzazione Mondiale della Sanità aveva indicato le competenze trasversali dette life skills, competenze per la vita. Competenze che purtroppo sono spesso scollegate rispetto al tradizionale sistema scolastico e che invece facilitano il benessere, personale e, più in generale, sociale.
In seguito il Word Economic Forum, ha avuto il merito di inserirle nel mondo del lavoro come competenze fondamentali, definendole soft skills e spiegandoci che, se diamo per “assodate” le competenze di tipo “tecnico”, l’attenzione si sposta sempre di più sulle competenze trasversali, le sole in grado di fare realmente la differenza nel mercato del lavoro e nella vita di tutti i giorni.
Elenca, inoltre, le dieci competenze più richieste nel mondo lavorativo che verrà a partire dal 2020.
La classifica:
1) Problem Solving in situazioni complesse
2) Pensiero critico/critical thinking
3) Creatività
5) Coordinarsi con gli altri
6) Intelligenza emotiva
7) Capacità di giudizio e prendere decisioni
8) Orientamento al servizio 
9) Negoziazione (una competenza “strategica”, da approfondire con studi specifici)
10) Flessibilità
 
Quindi, possiamo dire che se il WEF non ha portato nulla di nuovo, ha avuto comunque il merito di evidenziare che, in un futuro più o meno prossimo, nel settore della risorse umane sarà ancora più importante focalizzare l’attenzione sull’apprendimento e lo sviluppo della “persona”, più che sull’addestramento del “professionista”.
 
Materie di SophiArtS:
Filosofia, psicologia, neuroscienze, teatro, danza, musica, improvvisazione, linguaggio del corpo.

Di cosa si occupa SophiArtS?
Sviluppare le soft-skills/competenze trasversali, sopra citate, sempre più richieste nel mercato del lavoro.
In Italia l´uso corretto dell´italiano è un patrimonio del solo 10 per cento della popolazione. Per il resto è in uso un linguaggio povero e disarticolato che mescola con noncuranza condizionali e congiuntivi, intervallati da mille "cioè", "insomma", "ehe" e altre espressioni sospensive, utilizzate per cercare le parole che non si trovano, perché a suo tempo non sono state imparate. Le statistiche dicono che un ragazzo scolarizzato nel 1975 conosceva 1.500 parole mentre oggi ne conosce solo 650. Sappiamo che possiamo pensare in base al numero delle parole che possediamo. E se ne possediamo poche pensiamo poco.

Il pensiero viene prima di tutto, attraverso le parole si esprimono i concetti e si fissano i principi, bellezza, amore, verità, giustizia, comunità, persona.
Albert Einstein: “Non cercare di diventare una persona di successo cerca di diventare una persona di valore.”
Abbiamo bisogno di un numero di parole superiore a quelle che usiamo. Gli incontri con le persone si costruiscono grazie alle parole che si condividono. Le parole sono la base su cui si fonda la comunicazione e la relazione. Le parole danno significato alle azioni. Le parole accompagnano i nostri dialoghi interiori. Le parole danno forma ai pensieri. Le parole ci permettono di costruire nuovi progetti.

SophiArtS è un laboratorio che permette alle persone di studiare per sviluppare le life skills/soft skills.

Perché l’atelier del pensiero?
Abbiamo costruito un luogo ideale, “la camera dei giochi dell’infanzia” che sono la forza motrice del pensiero creativo, l’atelier di ogni grande artista o scienziato, perché per i bambini i giochi sono questioni serissime.

A chi è rivolto?
Alle persone che desiderano studiare, sviluppare e lavorare le life skills/soft skills dai 18 anni in su.
 
FILOSOFIA con il dott.re Fabio Funiciello Università degli Studi Roma Tre
Nel contesto delle competenze trasversali, la filosofia ci deve aiutare a porre buone domande in situazioni di criticità. La filosofia con le sue domande di senso orienta le altre discipline non come regina delle scienze ma semplicemente aiutando a capire il perché ogni disciplina si pone le domande in un certo modo e in una certa maniera. In modo da poter porre i problemi nella miglior forma possibile perché la ricerca non ha mai fine.
Albert Einstein: “Se avessi un’ora per risolvere un problema e la mia vita dipendesse dalla soluzione, passerei i primi cinquantacinque minuti a definire la domanda appropriata da pormi perché, una volta chiarita la domanda, potrei risolvere il problema in cinque minuti.”
 
NEUROSCIENZE e PSICOLOGIA con la dott.ssa Maria Grazia Aurilio
Gli studi e le scoperte delle neuroscienze aprono nuovi scenari del funzionamento della mente.
Le informazioni su come funziona la mente possono essere utilizzate per costruire strategie più funzionali nei processi di cambiamento.
Non uno ma tre cervelli che interagiscono con il mondo.
Le scoperte delle neuroscienze modificano, integrano e aggiungono nuovi elementi per la comprensione del funzionamento della mente umana. Le nuove scoperte aprono a nuove ipotesi e nuove possibilità.
Mondi inesplorati di capacità e potenzialità.
 
MUSICA con la pianista dott.ssa  Gaia Vazzoler
Se è vero come è vero che “la musica inizia dove la parola si arresta” non sarà facile trovare parole per definire “l’aria che diventa emozione”. La musica parla ad entrambi gli emisferi del cervello, richiede conoscenza e allo stesso tempo il superamento della conoscenza per non cadere nello stereotipo. Ascoltare musica significa aprire la propria mente al flusso delle emozioni e delle conoscenze che, dall’imitazione del canto degli uccelli nella preistoria fino alle più recenti conquiste elettroniche, ci permettono di usare tutta la nostra testa (e tutta la nostra anima) per completare e migliorare il nostro essere nel mondo ed in noi stessi. Se l’ascolto di un brano ci fa piangere, ci trasmette energia, ci riporta fortemente un ricordo, il potere della musica è evidente sul nostro cervello e sulle sue competenze. Basti pensare, infine, che l’ascolto della musica è vietato nelle competizioni sportive perché considerato doping.
 
DANZA con la coreografa dott.ssa Giulia Colombo
LIGUAGGIO DEL CORPO con l’attrice Giulia Menici

La danza perché il movimento consapevole esercita un potere stimolante sulle attività della mente: la danza è saper pensare con il corpo. È necessario pensare con il tuo corpo? Si, non per la sopravvivenza, ma per vivere. Ci sono tanti pensieri che solamente il corpo è in grado di pensare.
 
IMPROVVISAZIONE con l’attore Marco Mancini
Non aver paura di rischiare. Nell’improvvisazione più si alza il rischio e più s’innalza il divertimento. Durante un gioco che funziona, rischieremo, rendendolo più difficile. Siamo liberi di sbagliare. Possiamo prendere qualsiasi scelta, non c’è bisogno di prendere quelle più conservative, anzi. Molliamo gli ormeggi, lasciamo libero l’istinto, andiamo fuori dalla cosiddetta “comfort zone”. Impareremo che dalle scelte più rischiose, nascono le storie più belle.
 
TEATRO con la regista/attrice Tiziana Sensi
Il teatro, non inteso come formazione di attori, ma come strumento che permette di tradurre nella pratica, attraverso il gioco teatrale, la teoria della filosofia, della psicologia e di alcuni studi della neuroscienza. Leggere un testo assume un suono diverso, imparare a leggere nella tridimensionalità che offre l’arte della recitazione (immaginazione, emozioni, corpo). Utilizzeremo gli strumenti fondamentali dell’arte teatrale: controllo delle emozioni, immaginazione, empatia, la relazione, l’ascolto, la fiducia verso l’altro e il lavoro di gruppo.

Per info e prenotazioni:
infoscuolamarconi@gmail.com
3356595620

QUANDO

Lezione di prova gratuita:
Mercoledì 30 settembre ore 19.15

Inizio corsi:
Mercoledì 7 ottobre dalle ore 18.30 alle ore 21.30


SEI INTERESSATO? CHIEDI INFORMAZIONI!!!